Si, sono ancora vivo…

Mi ero ripromesso da oltre 2 mesi di lasciare due righe, ma la mia accidia cronica me lo ha permesso solo ora. Anzi tutto, anche se con vergognoso ritardo, buon anno a tutti! Io, invece, per quel che mi riguarda, mi accontenterei di un anno “normale”, visto che il 2009 è stato, a dir poco, pessimo. Mister “K” ha seminato morte => dolore in famiglia e io ancora sto cercando una spiegazione sufficientemente razionale per prendermi per il culo. In compenso sono diventato “esperto” di chemioterapici, abbastanza per capire che siamo ancora all’età della pietra. A volte ho la sensazione che la ricerca scientifica in ambito medico consista in un banale brute-forcing corredato da qualche scoperta a “culo”. Naturalmente con la retro-ingegneria non ci sono molte alternative, lo so bene, ma, se nel 2010 non siamo stati ancora capaci di “crackare Dio”, mi chiedo cosa stiamo sbagliando… Comunque, tornando alle mie vicende da informatico medio, sono felice di comunicare al mondo che ho schiantato un colloquio con la Intel irlandese per un internship come network engineer. Neanche una settimana prima, rispondendo a MFP (noto paroliere informatico), dissi che speravo vivamente di non dover mai redigere un CV, perché sarebbe stato il preludio del mio fallimento personale, invece, mio malgrado, ho dovuto farlo. Diciamo che ero piazzato bene, ma le mie risposte fin troppo oneste alle domande attitudinali-comportamentali di gruppo e il mio inglese scandaloso mi hanno fatto passare per un idiota. E’ troppo presto per dire se è stato un bene o un male, ma una cosa è certa: prima di prostituirmi mentalmente (altri, addiritttura, lo fanno fisicamente!) per qualcuno/qualcosa, voglio giocarmi ancora un paio di carte…
Nel frattempo ho avuto modo di conoscere, purtroppo solo virtualmente, la community wireless di Ninux.org che col progetto Neco, seppur con differenze etiche, ha molto in comune.

Pubblicato in News
Un commento su “Si, sono ancora vivo…
  1. Joey scrive:

    Ti leggo con entusiasmo.
    Anch’io sto ancora cercando una spiegazione sufficientemente razionale per prendermi per il culo (per esperienza personale: l’approfondimento sui chemioterapici non è per nulla efficace, ma forse possono aiutarti Socrate e Nietzsche).
    Sulle qualità attitudinali-comportamentali fai bene ad essere onesto (avresti poco da nascondere in ogni caso).
    Se dovessi arrivare a pensare di prostituirti mentalmente, ricorda che c’è sempre la più orgogliosa alternativa della letteratura :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>